f

giovedì 21 giugno 2012

I SEGRETI DELL'ACQUA + DOCUMENTARIO COMPLETO



L'acqua. E' la più comune sostanza sulla Terra. Ci accompagna in ogni istante della nostra vita ma, sappiamo anche quali segreti nasconde questo magnifico elemento? Da dove è venuta, chi e perché ha donato l'acqua al nostro pianeta, l'unico che conosciamo nell'universo? Forse le risposte a queste domande le sa solo l'acqua stessa. Perchè oggigiorno è esattamente nella stessa quantità di quando tutto ebbe inizio, quando il mondo nacque, e assunse quel comune tratto e forma? Questo documentario vi cambierà la vita per sempre


(Rustum Roi, professore universitario in Pennsylvania, membro dell'accademia internazionale della scienza USA): «Noi conduciamo lavori molto delicati in campi molto sottili. Ci siamo detti, concentriamoci sull'acqua, ma guardiamola da una diversa prospettiva».

(Kirill, patriarca di Mosca e di tutte le Russie): «L'acqua nelle scritture sacre è più di una sostanza fisica, essa è un concetto che si collega in modo particolare con l'idea della vita».

«In tutto il mondo non c'è nulla di più delicato o più malleabile dell'acqua, ma può forare il più forte e il più duro, nessuno la può espugnare ma tutti la possono avere. La malleabilità vince la forza, la delicatezza vince la durezza: tutti lo sanno, ma nessuno è determinato ad agire di conseguenza», scrisse sull'acqua più di 2500 anni fa il filosofo cinese Lao Zii.

(Kurt Wutrich, candidato al premio nobel Svizzero-USA): «Sapete, l'acqua fu studiata abbastanza precisamente, intendo che è ben saputo che l'acqua possiede particolari proprietà fisiche e chimiche, rispetto ad altri liquidi».

(Allois Gruber, ricercatore Austria): «Ma nessuno scienziato può spiegare perché la sua massa a temperature positive diminuisce, e a temperature negative aumenta».

Ogni sostanza raffreddandosi si riduce, ma l'acqua al contrario aumenta. L'umanità imparò a utilizzare questa proprietà unica, già nei tempi antichi. I popoli del nord estraevano le pietre per costruire versando l'acqua sui dirupi rocciosi prima delle gelate. Al sud impiantavano cunei di legno nelle rocce versandogli poi sopra l'acqua, rigonfiandosi essi spezzavano le pietre. Molto più tardi gli scienziati compresero che l'acqua nelle vene e nei capillari può generare grandi pressioni; in un seme, per esempio nel momento della germogliazione, si genera una pressione fino a 400 atmosfere e, per questo, un germoglio può forare con facilità l'asfalto.





Documentario Completo: I Segreti dell'Acqua  


 
Trascrizione estratta del documentario "I SEGRETI DELL'ACQUA"

(Martin Chaplin, professore e direttore di laboratorio università di Londra): «L'acqua è una piccola molecola che possiede caratteristiche estremamente specifiche, e non si trovano altre molecole che presentano tutte queste anomalie».

(Alexander Solodilof, dottore in scienze associato RAEN, Russia): «Se, anche solo in parte, non fosse vero, non ci sarebbe vita sul nostro pianeta».

Tutte le caratteristiche dell'acqua sono uniche. Fino a oggi la scienza non ha ancora la risposta alle domande: «Perché solo l'acqua è l'unica sostanza del pianeta che si trova nei tre stati: liquido, solido e gassoso? Come mai, di tutti i liquidi, è l'acqua a possedere la più alta tensione superficiale? Perché essa è il più forte solvente della terra? Per quale motivo l'acqua può risalire, verso l'alto negli steli degli alberi, vincendo una pressione di decine di atmosfere?».

(Vladimir Voejkov, dottore in scienze professore in facoltà biologiche Mosca): «Oggi abbiamo fatto un gigantesco passo, abbiamo capito che noi sull'acqua non sappiamo quasi nulla; è un grande passo dal quale proviene il desiderio di sapere e sperimentare».

Sudest asiatico, anno 1956. In un laboratorio segreto di un istituto militare che si occupava dello sviluppo e produzione di armi di distruzione di massa, da diversi anni si lavorava alla produzione delle più letali armi batteriologiche di nuova generazione. Le proprietà che secondo gli scienziati avrebbero dovuto possedere queste armi, vennero discusse per molte ore in una riunione segreta. Improvvisamente la riunione fu interrotta, tutti i partecipanti vennero trasportati in ospedale con forti sintomi da avvelenamento alimentare. Fu condotta un'indagine che finì subito in un vicolo cieco: i partecipanti non avevano assunto nient'altro che l'acqua presente sul tavolo. L'acqua fu controllata, e non vi fu trovata alcuna traccia di elementi inquinanti; struttura chimica: H2O. Nella relazione fu scritto ciò, la causa dell'avvelenamento era normale acqua.




  Dopo 20 anni fu presentata una fantastica ipotesi, in grado di motivare l'ignoto comportamento dell'acqua: l'acqua ha una mente.
I risultati degli esperimenti che furono condotti in diverse parti del mondo, hanno mostrato che:

- l'acqua percepisce come vero e assimila tutti gli influssi,

- l'acqua ricorda tutto ciò che succede nello spazio circondario,

- per l'acqua è sufficiente entrare in contatto con una sostanza per acquisirne le qualità, e salvare queste informazioni nella sua memoria.

E' possibile che i nostri antenati intuissero tutto ciò, quando trasformavano l'acqua normale in acqua santa, usando coppe d'argento?

(Rustum Roj, professore universitario in Pennsylvania, membro dell'accademia internazionale delle scienze USA): «Oggi giorno questo è il miglior antibiotico prodotto, così efficace che in Afghanistan ed in Iraq l'esercito americano usa l'acqua argento. 1 atomo su 100 milioni col quale si distruggono tutti i microbi di una ferita, e anche il presidente americano la usa per disinfettarsi le mani, e io mi sono domandato, come può esistere un'acqua del genere?».

Registrando le informazioni, l'acqua acquista nuove caratteristiche, anche se la sua struttura chimica rimane costante. Il punto di vista dominante nell'analisi dell'acqua è sempre stata l'analisi chimica, e quindi la novità sensazionale è che sono tutte stupidaggini. La struttura dell'acqua è molto più importante della composizione chimica. La struttura dell'acqua è nel come sono organizzate le sue molecole. Vediamo come le molecole dell'acqua si riuniscono in gruppi, questi gruppi si chiamano cluster, gli scienziati hanno compreso che i cluster sono una forma di cellula di memoria nelle quali l'acqua scrive come su un mangianastri, tutto ciò che vede ascolta e percepisce. (continua nel file pdf)


Fonte trascrizione: http://www.liberamenteservo.it/acqua%20segreti/I%20segreti%20dell%20acqua.pdf

Nessun commento:

Posta un commento